Previsioni Sardegna

NEWS METEO:TRA CONFERME E SMENTITE.

La situazione barica rispetto ad ieri ha subito poche variazioni: l’alta pressione si protende dall’oceano atlantico alla Gran Bretagna a nord e dalla Francia al mediterraneo centro occidentale a sud; ad est del campo di alta pressione una saccatura polare con asse disposta tra la Scandinavia e la Francia del nord tende ad erodere l’alta pressione; in mare aperto, a sud della Grecia, un sistema depressionario formatosi in loco, determina tempo perturbato con temporali e rovesci anche di forte intensità causando inoltre deboli piovaschi o rovesci di debole entità sulle coste siciliane e calabresi.
Nella giornata di domani, la depressione mediterranea si sposterà verso la Grecia apportando forti rovesci e temporali. Sull’Europa centro occidentale e orientale la situazione barica subisce poche variazioni, continua il predominio dell’anticiclone e i cieli si presenteranno sereni o poco nuvolosi.

CONFERME E SMENTITE.
Conferme: Domenica 30, l’anticiclone tende sempre ad espandersi verso est causando la compressione della saccatura polare su menzionata provocandone l’assottigliamento e la definitiva rottura del lembo meridionale che evolverà in una goccia fredda sulla Francia dove apporterà deboli e insignificanti fenomeni. Nel contempo il vortice depressionario tra il mare ionio e il mare Egeo entrerà in fase con la saccatura presente sui Balcani e si porterà ulteriormente a nord est portandosi tra il mare Egeo e la Turchia.
Smentite: Sul mediterraneo non si verificheranno variazioni di rilievo pertanto il peggioramento per la Sardegna, previsto fino ad ieri dal modello inglese ECMWF non andrà in porto. Gli ultimi aggiornamenti emessi da quest’ultimo smentiscono quanto proposto ieri e pertanto continuerà il tempo stabile e soleggiato.

MEDIO TERMINE.
Buone notizie per gli agricoltori e non solo: L’autunno sembra deciso a dire la sua. Si conferma quanto descritto ieri e stavolta c’è il conforto della convergenza di ipotesi fra i principali modelli. Lunedì sera assisteremo all’affondo deciso di una saccatura artica con asse disposta dalla Scandinavia al mediterraneo centrale. La nuova configurazione barica apporterà locali piogge, temporali e deciso calo termico (Vedi immagine sottostante riguardante i geop. alla quota isobarica di 500hPa e della pressione al suolo – fonte meteo ciel. Dalla mappa si può notare la presenza di una maestosa saccatura disposta tra la penisola scandinava e il mediterraneo centrale e la nuova disposizione dell’anticiclone delle Azzorre costretto a retrocedere in pieno atlantico). Nei prossimi giorni daremo informazioni più dettagliate sul tempo che farà ai primi di ottobre. Ai prossimi aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *